Ferdinandea (Stilo); Villaggio siderurgico di Chiesa Vecchia
dic
15
La Via delle Ninfe: tra Alberi Secolari e Cascate

Organizzato da NaturalExperience - Marco Pansino Guida Ambientale Escursionistica e Trekking Stilaro. Guide Ambientali Escursionistiche

Itinerario in linea all’interno del Parco Nazionale, alla scoperta di boschi mistici con alberi secolari e cascatelle. Per i primi 4,5 km si procede su strada forestale, ammirando il paesaggio della vallata e i boschi di pino laricio, tipici dei paesaggi silani, e affioramenti rocciosi sgorganti d’acqua. L’ultimo tratto verso il torrente Finoieri, invece, è in discesa ed è caratterizzato da bosco misto, in cui sarà possibile contemplare numerosi alberi monumentali come faggi, querce, aceri e castagni, fino a raggiungere la Cascata delle Ninfe. In questo bosco, gli imponenti alberi si presentano come protagonisti perenni e silenziosi di questo incantevole luogo ricoperto da un manto di foglie, che davvero ricorda la dimora delle
ninfe.

Tipologia: in lina A/R
Tempo di percorrenza: 5 h
Distanza: 10 km
Dislivello: 280 m
Difficoltà : E Escursionistico
Segnaletica: Presente
Rifornimento idrico: Presente

✔Escursione guidate da :Guide Ambientali Escursionistiche associate AIGAE
✔Escursione guidate da :Guida Ufficiale del Parco Nazionale della Sila


DOMENICA 15 DICEMBRE:
➨Appuntamento: ore 8:30
Luogo appuntamento: parcheggio McDonalds Centro commerciale Le Fontane Catanzaro Lido
https://www.google.com/maps/dir//38.8426487,16.6475192/@38.8425793,16.6474073,19.5z

Ore 9.30 raduno al punto di partenza per il sentiero
https://www.google.com/maps/dir//39.0498558,16.665651/@39.0498141,16.6627434,17z
A chi viene più comodo, appuntamento direttamente all'imbocco del sentiero
🚦🚦Si ricorda che per raggiungere il punto di partenza dell'escursione c'è obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve

In base alle condizioni climatiche e l'itinerario potrà subire delle variazioni che saranno comunicate per tempo sull'evento.


>>>>>>INFO E PRENOTAZIONI<<<<<<
➨PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL 13 DICEMBRE
➨PER INFO E QUOTA DI PARTECIPAZIONE 15€
➨NUMERO MINIMO 10 PARTECIPANTI--MASSIMO 25 PARTECIPANTI

PER INFO E PRENOTAZIONI
☎️Marco 3281498433 (anche Whatsapp)
☎️Giorgio 327 0007533 (anche Whatsapp)
☎️Emanuele 333 8205164 (anche Whatsapp)

🚦🚦PER PRENOTAZIONI COMPILARE IL MODULO AL SEGUENTE LINK
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeeKj0D30u3dSqN2Wp7DcZgs9d9_omMTQkQzOIm-98ToDe-Ww/viewform

 

 

dic
04
Tour nella Vallata dello Stilaro
DESCRIZIONE BREVE:
Giornata dedicata all'esplorazione della Vallata dello Stilaro. Al mattino escursione sul monte Consolino, visita del castello normanno di Stilo e trekking urbano nel paese di Tommaso Campanella. Nel pomeriggio visita all'eremo di Santa Maria della Stella (comune di Pazzano) e al monastero ortodosso di San Giovanni Theristis (comune di Bivongi).

PROGRAMMA MATTINO:
Percorso ad anello con partenza in prossimità della chiesa di
San Francesco (380m), salita fino in vetta al monte Consolino (701m) e visita al castello normanno, strettamente legato allo sviluppo di Stilo, già circondata da mura, torri ed altri baluardi opportunamente eretti a difesa e in parte ancora esistenti. Dai diversi punti panoramici si domina l’intera vallata, dal monte Pecoraro, cima più alta delle Serre, al mare Jonio e una vista particolare su Stilo e Bivongi. Difficoltà E.

A seguire, Trekking urbano nel paese natale di Tommaso Campanella con visita del centro storico.
L’itinerario urbano parte dal piazzale della Cattolica di Stilo, “gioiello” bizantino della vallata dello Stilaro, per poi dirigerci verso il centro storico, alla scoperta delle antiche testimonianze architettoniche. Avremo modo di ammirare: la chiesa di S. Domenico e i resti del convento che ospitò il filosofo Campanella, la Laura della Divina Pastorella, il portale del Duomo e la Fontana dei Delfini. Ultima tappa dell’itinerario urbano di Stilo sarà la chiesa di san Giovanni, attaccata all’ex monastero di san Giovanni (“Nuovo”, in contrapposizione al san Giovanni “Vecchio” di Bivongi) che da qualche anno custodisce “Il Paradiso”, la preziosa pala d’altare secentesca di Giovanbattista Caracciolo. Difficoltà T.

PROGRAMMA POMERIGGIO:
Trekking urbano nel territorio di Pazzano e Bivongi, alla scoperta dell’eremo di Santa Maria della Stella e del monastero greco-ortodosso di S. Giovanni Theristìs, attualmente sede di una comunità monastica della Diocesi Romena Ortodossa. Visiteremo l’interno del monastero, da poco restaurato e conosceremo la storia e le leggende legate al Santo, Giovanni Theristis “Mietitore”, che nell'X secolo operò nella vallata. Difficoltà T.

SCHEDA M. CONSOLINO
Partenza e arrivo: Stilo , 380m
Quota Massima: 700m, M. Consolino
Quota Minima: 380m, Partenza
Tempo di percorrenza: 3h escluse le soste
Lunghezza: 4 km circa
Presenza d'acqua: Rifornirsi a Stilo
Difficoltà: E (itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche)


Il raduno è per sabato 7 dicembre alle ore 9,00 nel piazzale della chiesa di San Francesco a Stilo, da qui avrà inizio l’escursione.
Il percorso del mattino è adatto a persone che non soffrano di vertigini purché munite di scarpe da trekking alte alla caviglia. Il dislivello complessivo è di circa 500 metri, su sentieri e strade sterrate.
Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione, portando assolutamente un indumento per proteggersi dal vento.
Il pranzo è previsto a sacco a cura dei partecipanti. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino, oltre ad almeno 1 litro di acqua a testa.
Al pomeriggio, il percorso è adatto a tutti. Si consigliano scarpe sportive comode.

La quota di partecipazione è di 15 euro a persona.
La prenotazione dovrà avvenire entro venerdì 6 dicembre, telefonando al numero 3338205164 (Emanuele) o 3270007533 (Giorgio). I dettagli sulle modalità di pagamento saranno
forniti per telefono.
nov
10
L'autunno sulla vetta delle Serre - da Pecoraro a Lu Bellu
Itinerario in linea, su piste forestali, tra i maestosi abeti bianchi del parco delle Serre, passando tra antiche neviere, affioramenti granitici un tempo utilizzati come cave dai maestri scalpellini serresi, ed una torretta di avvistamento di origine borbonica.

Itinerario lineare e agevole in particolare fino a "Pietra de lu Moru" grazie a un valore di dislivello minimo.
Si parte dallo spiazzo erboso dietro la casa cantoniera Anas di Pecoraro sulla S.S. 110 per Stilo.
Si procede su strada a fondo naturale in boschi di faggio e abete tralasciando le deviazioni che via via incontreremo.
La strada, prevalentemente in piano, affronta lievi salite e passa per una serie di avvallamenti.
Dopo circa un’ora e mezza ci troveremo in uno di questi spiazzi allungati e osservando bene, sulla sinistra, potremo vedere le neviere, le ghiacciaie di una volta e, appena dopo, un grande abete parzialmente carbonizzato sul cui tronco si trovano affisse tre croci: siamo in località "Cruci di l'Allampatu".
Ripreso il cammino, poco prima di raggiungere il complesso granitico conosciuto come "Pietra de lu Moru", visibile già dalla strada, una breve deviazione sulla sinistra ci porterà a risalire una piccola altura su cui, parzialmente nascosta dalla vegetazione, sorge una torretta di epoca borbonica.
Dopo una sosta per ammirare la torretta e, successivamente, l’antica cava di pietra prima indicata, si riparte e in appena 10 minuti ci troveremo ad un bivio. Imbocchiamo la strada che scende a sinistra.
Arrivati quasi in prossimità della meta, una breve deviazione sulla sinistra ci porterà ad ammirare il complesso granitico noto come "Pietra di I'Ammienzu".

***PROGRAMMA***
Ore 9.00 raduno a Stilo (https://goo.gl/maps/AGFB7PDzfsQHap8a9)
Ore 9.20 partenza per Cantoniera Anas (https://goo.gl/maps/zgiW3PaHxqMNVvxu9)
Ore 10.00 partenza escursione
Ore 13.00 pranzo al sacco
Ore 16 circa rientro.

***INFORMAZIONI***
» Il raduno è per domenica 10 novembre in piazza Luigi Carnovale alle ore 9.00.
» Il percorso è adatto adulti e bambini purché muniti di scarpe da trekking alte alla caviglia.
» Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione, portando assolutamente un indumento per proteggersi dal vento. Tenere conto di una temperatura di 12 gradi in meno rispetto alla costa.
» Il pranzo è previsto al sacco a cura dei partecipanti. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino. È obbligatorio avere ad almeno 1 litro di acqua a testa.
» La quota di partecipazione è di 15 euro a persona che comprende l’assicurazione giornaliera obbligatoria.

***SCHEDA***
Lunghezza: 9 km
Tempo di percorrenza: 3h escluse le soste
Tipologia: In linea
Partenza: Cantoniera ANAS di Pecoraro, S.S. 110 (1300m)
Arrivo: Sietto del Caricatore (1100 m)
Dislivelli cumulati: +174m, -415m
Segnaletica: Nessuna
Sorgenti: Rifornirsi prima della partenza
Difficoltà: E (itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche)
set
15
La lavorazione artigianale della ginestra

Una domenica alla riscoperta delle antiche tradizioni. Trekking Stilaro e l’associazione “Baco e Ginestra” ti faranno diventare attore di tutte le fasi della lavorazione, dalla raccolta fino all’ottenimento della stoppa, nel greto del torrente. La filatura e la tessitura saranno presentate presso la sedi di “Baco e Ginestra”.

***DESCRIZIONE***

Trekking Stilaro Guide Ambientali Escursionistiche e l’associazione “Baco e Ginestra” ti invitano a trascorrere una giornata esperienziale alla riscoperta di una lavorazione artigianale antica: la fibra di ginestra.

Seguiremo tutte le fasi della lavorazione: raccolta (su un percorso di circa 2 km), selezione, bollitura, spellatura e pestatura fino ad ottenere la stoppa. Ci fermeremo per il pranzo, quindi ci sposteremo presso la sede dell’associazione dove verrà illustrata la filatura e la tessitura della fibra ottenuta.

***PROGRAMMA***

Raduno e registrazione dei partecipanti. Spostamento in auto fino al luogo di inizio della escursione.

Escursione con raccolta e selezione dei rami di ginestra. Trasporto fino al punto di lavorazione.

Selezione dei fuscelli e bollitura dei mazzetti.

Sistemazione dei mazzetti nel fiume. Raccolta dei mazzetti lavorati la settimana prima, e spellatura.

Battitura e lavaggio finale della stoppa

Pranzo al sacco.

Rientro alle auto e spostamento verso stilo dove nella sedi di “Baco e Ginestra” saranno illustrati i passaggi successivi: filatura, orditura del telaio, tessitura a mano e ottenimento di manufatti.

***INFORMAZIONI***

» Il raduno è per domenica 15 settembre alle ore 9 nel piazzale della chiesa di Bivongi (https://bit.ly/2Mv1jqr).

» l’esperienza è adatta a adulti e bambini purché muniti di scarpe da trekkin. Si consigliano scarpe di ricambio per le lavorazioni da fare con i piedi nell’acqua.

» Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione.

» Il pranzo è previsto al sacco a cura dei partecipanti. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino. È obbligatorio avere ad almeno 1 litro di acqua a testa.

» La quota di partecipazione è di 15 euro a persona.

ago
30
La cascata del Marmarico "Meraviglia d'Italia"

Per oggi proponiamo un trekking sulla strada dell’acquedotto di Bivongi, fino alla cascata del Marmarico “Meraviglia d’Italia”, la più alta dell’appennino meridionale

 

Itinerario in linea da Droma (raggiunto con 30 min circa di fuoristrada) alla cascata del Marmarico e ritorno. Difficoltà E, tempo 6h.

 

***** leggere fino in fondo *****

 

**** DESCRIZIONE

Il fiume Stilaro nasce dal monte Pecoraro a circa 1300 metri di quota e dopo pochi chilometri sfocia nel mare Jonio.

Nel tratto compreso tra i piani della Ferdinandea e la confluenza del suo principale affluente, il torrente Ruggero, affronta un dislivello di oltre 550 metri in un percorso di circa 4 chilometri.

In mezzo, con tre salti consecutivi, si trovano le cascate del Marmarico con una altezza totale di 114 m, le più alte dell’appennino meridionale.

Il nostro percorso per arrivare alla cascata si svolge per 3 km circa su una strada prevalentemente a fondo naturale, dopo di che, attraversato un pontino in cemento armato, ci si immette in un sentiero che, costeggiando il fiume Stilaro, conduce fino alla cascata.

Sotto al ponte in cemento vi sono due splendidi laghetti, raggiungibili percorrendo un ripido sentiero.

La cascata, che dal 2011 è stata inserita nell’elenco delle “Meraviglie d’Italia” è meta del “Marmarico Day”, l’ormai ventennale manifestazione dell’associazione MedAmbiente Stilaro.

 

 

**** SCHEDA PERCORSO A PIEDI

Partenza: DROMA , 540m

Arrivo: Cascata del Marmarico , 650m

Comuni: Bivongi, Pazzano, Stilo

Quota Massima: 650m, Arrivo

Quota Minima: 540m, Partenza

Tempo di percorrenza: 5-6h

Lunghezza: 3500m (solo andata)

Presenza d'acqua: All'inizio e durante il percorso

Segnaletica: Nessuna

Difficoltà: E (itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche)

 

 

***INFORMAZIONI

.>>Il raduno è per venerdì alle ore 9.00 al parco Nicholas Green di Bivongi (https://bit.ly/2zkwJIj), da qui ci sposteremo in fuoristrada fino ai piani di Droma dove avrà inizio l’escursione.

>>Il percorso è adatto a persone che non soffrano di vertigini purché muniti di scarpe da trekking alte alla caviglia. Il dislivello complessivo è di circa 300 metri, su sentieri e strade sterrate..

>>Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione. Si consiglia l'uso di un cappellino e di una protezione solare. Chi volesse fare il bagno si porti telo e costume nello zaino.

>>Il pranzo è previsto al sacco a cura dei partecipanti. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino, oltre ad almeno 1 litro di acqua a testa.

 

 

☛La quota di partecipazione è di 15 euro a persona che comprende lo spostamento in fuoristrada.

☞La prenotazione dovrà essere fatta telefonando al numero 3338205164 (Emanuele) o 3270007533 (Giorgio). I dettagli sulle modalità di pagamento saranno forniti per telefono.

☛L'escursione sarà condotta da guide Ambientali Escursionistiche iscritte ad AIGAE. In caso di condizioni meteo avverse (a giudizio delle guide) sarà proposto un itinerario turistico nella vallata dello Stilaro.

ago
24
Tramonto sulla Costa Viola

Il Tracciolino o “sentiero blu” percorso durante il tramonto sul mare della costa Viola tra Palmi e Bagnara.

***DESCRIZIONE***

Un itinerario a mezza costa, sospeso tra il cielo dello stretto di Scilla e Cariddi e il mare della Costa Viola. Difficoltà E, tempo 4h.

Percorreremo il Tracciolino procedendo da Palmi verso Bagnara, fermandoci ad osservare dall’alto le calette e i terrazzamenti. Osserveremo il tramonto sul mare della costa Viola, quindi torneremo sui nostri passi, sperando che intanto non faccia buio.

Per chi lo desidera, a Palmi ci sarà il Concerto di musica etnica con Eugenio Bennato, Cosimo Papandrea e Mario Incudine, a partire dalle 23.

***PROGRAMMA***

Ore 16:00 primo raduno presso la sede di trekkingstilaro a Stilo (https://bit.ly/30yj8c6)

Ore 16:45 secondo raduno allo svincolo della Jonio-Tirreno di Gioiosa, davanti al vivaio (https://bit.ly/306UOOT)

Ore 17:30 terzo raduno nel parcheggio di Splendidi Splendenti di Palmi, subito all’uscita dell’autostrada (https://bit.ly/33CSRvK)

Ore 17:45 Ultimazione registrazione dei partecipanti e partenza per l’escursione dalla casa della cultura di Palmi (https://bit.ly/33CSRvK)

Ore 21:00 arrivo al punto di partenza e FINE ESCURSIONE.

Ore 23:00 (facoltativo) Concerto di musica etnica con Eugenio Bennato, Cosimo Papandrea e Mario Incudine

***INFORMAZIONI***

☛Il percorso di tipo A/R è adatto a tutti purché muniti di scarpe da trekking. Si consiglia di portate un indumento per proteggersi dall’eventuale fresco della sera.

☛La quota di partecipazione è di 15 euro a persona che comprende l’assicurazione giornaliera obbligatoria.

☛La prenotazione è obbligatoria e dovrà avvenire entro la giornata di venerdì, in modo da poter attivare l’assicurazione, telefonando al numero 3338205164 (Emanuele) o 3270007533 (Giorgio). I dettagli sulle modalità di pagamento saranno forniti per telefono.

☛L'escursione sarà condotta da guide Ambientali Escursionistiche iscritte ad AIGAE.

☛In caso di condizioni meteo avverse (a giudizio delle guide) l’evento potrebbe essere annullato.

***SCHEDA (SOLO ANDATA)***

Lunghezza          6km

Tempo di percorrenza  2h

Tipologia             In linea (A/R sullo stesso percorso)

Difficoltà             E (itinerario escursionistico)

290         290m

Arrivo   410

Quota min          270m

Quota max         410m

Dislivelli cumulati             +365m, -240m

Comuni interessati         Palmi (RC), Seminara (RC)

Cartografia         IGM 25k

Segnaletica        no

Sorgenti              no

ago
15
Da Ferdinandea alla cascata del Marmarico
ago
14
Tra i resti delle antiche ferriere borboniche
ago
12
La cascata del Marmarico "Meraviglia d'Italia"
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
#include file="include.aspx"