Ferdinandea (Stilo); Villaggio siderurgico di Chiesa Vecchia

La cascata del Marmarico "Meraviglia d'Italia"

domenica 24 marzo 2019 09:30

domenica 24 marzo 2019 16:00

Whoever you are, wherever you are, water is your human right

In occasione della giornata mondiale dell'acqua vi proponiamo un trekking sulla strada dell’acquedotto di Bivongi, fino alla cascata del Marmarico “Meraviglia d’Italia”, la più alta dell’appennino meridionale

Itinerario in linea da Droma (raggiunto con 30 min circa di fuoristrada) alla cascata del Marmarico e ritorno. Difficoltà E, tempo 6h.

***** leggere fino in fondo *****

**** DESCRIZIONE
Il fiume Stilaro nasce dal monte Pecoraro a circa 1300 metri di quota e dopo pochi chilometri sfocia nel mare Jonio.
Nel tratto compreso tra i piani della Ferdinandea e la confluenza del suo principale affluente, il torrente Ruggero, affronta un dislivello di oltre 550 metri in un percorso di circa 4 chilometri.
In mezzo, con tre salti consecutivi, si trovano le cascate del Marmarico con una altezza totale di 114 m, le più alte dell’appennino meridionale.
Il nostro percorso per arrivare alla cascata si svolge per 3 km circa su una strada prevalentemente a fondo naturale, dopo di che, attraversato un pontino in cemento armato, ci si immette in un sentiero che, costeggiando il fiume Stilaro, conduce fino alla cascata.
Sotto al ponte in cemento vi sono due splendidi laghetti, raggiungibili percorrendo un ripido sentiero.
La cascata, che dal 2011 è stata inserita nell’elenco delle “Meraviglie d’Italia” è meta del “Marmarico Day”, l’ormai ventennale manifestazione dell’associazione MedAmbiente Stilaro.


**** SCHEDA PERCORSO A PIEDI
Partenza: DROMA , 540m
Arrivo: Cascata del Marmarico , 650m
Comuni: Bivongi, Pazzano, Stilo
Quota Massima: 650m, Arrivo
Quota Minima: 540m, Partenza
Tempo di percorrenza: 5-6h
Lunghezza: 3500m (solo andata)
Presenza d'acqua: All'inizio e durante il percorso
Segnaletica: Nessuna
Difficoltà: E (itinerario escursionistico privo di difficoltà tecniche)


***INFORMAZIONI
>>Il raduno è per domenica 24 marzo alle ore 9,00 nel piazzale della chiesa di Bivongi da qui ci sposteremo in fuoristrada fino ai piani di Droma dove avrà inizio l’escursione.
>>Il percorso è adatto a persone che non soffrano di vertigini purché muniti di scarpe da trekking alte alla caviglia. Il dislivello complessivo è di circa 300 metri, su sentieri e strade sterrate.. >>Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione, portando assolutamente un indumento per proteggersi dal vento.
>>Il pranzo è previsto al sacco a cura dei partecipanti nel punto di partenza. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino, oltre ad almeno 1 litro di acqua a testa.


☛La quota di partecipazione è di 15 euro a persona che comprende l’assicurazione giornaliera obbligatoria. La quota per io spostamento in fuoristrada è di 5 euro.
☞La prenotazione dovrà avvenire entro la giornata di sabato, in modo da poter attivare l’assicurazione, telefonando al numero 3338205164 (Emanuele) o 3270007533 (Giorgio). I dettagli sulle modalità di pagamento saranno forniti per telefono.
☛L'escursione sarà condotta da guide Ambientali Escursionistiche iscritte ad AIGAE. In caso di condizioni meteo avverse (a giudizio delle guide) sarà proposto un itinerario turistico nella vallata dello Stilaro.