Ferdinandea (Stilo); Villaggio siderurgico di Chiesa Vecchia

Cascata del Marmarico - Meraviglia d'Italia

domenica 28 giugno 2020 09:00

domenica 28 giugno 2020 15:00

***Descrizione***
Itinerario in linea da Bivongi alla cascata del Marmarico.

Il fiume Stilaro nasce dal monte Pecoraro a circa 1300 metri di quota e dopo pochi chilometri sfocia nel mare Jonio. Nel tratto compreso tra i piani della Ferdinandea e la confluenza del suo principale affluente, il torrente Ruggero, affronta un dislivello di oltre 550 metri in un percorso di circa 4 chilometri.
In mezzo, con tre salti consecutivi, si trovano le cascate del Marmarico con una altezza totale di 114 m, le più alte dell’appennino meridionale.
Lo scenario che accoglie il visitatore dipende dalla stagione. In inverno, col fiume in piena è impossibile arrivare alla base della cascata, sia per la necessità di attraversare il fiume, sia per gli spruzzi causati dalla cascata, che finissimi si espandono per diverse decine di metri a valle. In questo periodo la parte più alta delle cascate è visibile ad occhio nudo da Pazzano e dalla strada che sale a monte Stella.
In estate l’acqua è scarsa, e la cascata si può risalire fino alla base del primo salto, aggirando i due laghetti sottostanti che offrono refrigerio ai visitatori più temerari. Il periodo migliore per la visita è la primavera, quando il fiume mantiene una discreta portata di acqua e se si è fortunati si può essere padroni assoluti della cascata, e godere dello splendido spettacolo della natura che si risveglia.

Il percorso per arrivare alla cascata si svolge per 7 km circa su una strada prevalentemente a fondo naturale, dopo di che, attraversato un pontino in cemento armato, ci si immette in un sentiero che, costeggiando il fiume Stilaro, conduce fino alla cascata.

***Scheda***
Partenza: Bivongi , 260m
Arrivo: Cascata del Marmarico , 650m
Comuni: Bivongi, Pazzano, Stilo
Quota Massima: 650m, Arrivo
Quota Minima: 260m, Partenza
Tempo di percorrenza: 5-6h
Lunghezza: 8.100m
Difficoltà: E (Escursionista)

***NORME ANTI-COVID19***
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE OBBLIGATORI (DPI)
Ogni partecipante dovrà obbligatoriamente avere:
-2 mascherine
-Gel Igienizzante a norma CE.

Durante il cammino, e nel corso delle varie soste, dovranno essere mantenute le distanze di sicurezza. L’uso della mascherina sarà obbligatorio nel caso in cui la distanza, per qualsiasi motivo, non potrà essere rispettata.

***INFORMAZIONI***
>> Il raduno è per domenica 28 alle ore 9.00 al parco Nicholas Green di Bivongi (https://bit.ly/2zkwJIj), da qui ci sposteremo in fuoristrada fino ai piani di Droma dove avrà inizio l’escursione.
>> Il percorso è adatto a persone che non soffrano di vertigini purché muniti di scarpe da trekking alte alla caviglia. Il dislivello complessivo è di circa 300 metri, su sentieri e strade sterrate..
>> Abbigliarsi a strati, in modo adeguato rispetto alla stagione. Si consiglia l'uso di un cappellino e di una protezione solare. Chi volesse fare il bagno si porti telo e costume nello zaino.
>> Il pranzo è previsto a sacco a cura dei partecipanti. È consigliato portare su percorso uno snack o frutta secca da consumare durante il cammino, oltre ad almeno 1 litro di acqua a testa.


☛La quota di partecipazione è di 15 euro a persona che comprende lo spostamento in fuoristrada.

☞La prenotazione dovrà essere fatta telefonando al numero 3338205164 (Emanuele) o 3270007533 (Giorgio). I dettagli sulle modalità di pagamento saranno forniti per telefono.

☛L'escursione sarà condotta da guide Ambientali Escursionistiche iscritte ad AIGAE. In caso di condizioni meteo avverse (a giudizio delle guide) sarà proposto un itinerario turistico nella vallata dello Stilaro.